Di recente mi sono imbattuto in un articolo di BuzzFeed in cui c’è una sorta di quiz con delle immagini di oggetti che sembrano avere dei visi particolari o facce strane e leggo che si parla di Pareidolia, così mi sono subito documentato sul significato del termine e, come spesso accade, Wikipedia è d’aiuto:

La pareidolia è l’illusione subcosciente che tende a ricondurre a forme note oggetti o profili (naturali o artificiali) dalla forma casuale.

C’è poi l’apofenia, che è definibile come il riconoscimento di schemi o connessioni in dati casuali o senza alcun senso. Termine coniato nel 1958 da Klaus Conrad, che la definì come “un’immotivata visione di connessioni” accompagnata da una “anormale significatività“.

L’immagine di testata di questo articolo l’ho scattata io, era posizionata in giardino al di sopra della porta della lavanderia, mentre la foto che segue, sempre scattata da me, è della farina che ho lavorato per preparare la pizza su di una tovaglietta rossa.