Oggi la tv non è più quella con il film della sera che inizia alle 20.30, Sanremo è sempre Sanremo, ma col tempo sono spuntati modi diversi di fruire i contenuti video.
Infatti oggi se dobbiamo scegliere il televisore ci destreggiamo fra 1000 opzioni, marchi e tanto mal di testa da indecisione -tipo quello che abbiamo la sera davanti a Netflix.
Una startup italiana ha deciso di sfidare i colossi del settore, sembra una di quelle avventure completamente folli con il “non ce la faranno mai” di sottofondo; eppure una possibilità c’è.

L’obbligatoerietà del canone VS Playstation & Streaming

In Italia, come noto, è obbligatorio il canone per il televisore in quanto “dispositivo atto a ricevere segnale radiotelevisivo”, infatti non lo paghiamo per i nostri monitor.
Oggi in effetti per molti di noi la “televisione lineare” è un’opzione inutile:
Playstation attacata alla presa HDMI e abbiamo tutti i servizi del pianeta (Primevideo, Dazn, Netflix, ecc) a portata di joypad, oppure una Chromecast e il telefono diventa il nostro telecomando.

Una volta che smetti di sottostare al palinsesto ti senti come se ti avessero dato la grazia dall’ergastolo: il poter vedere a ripetizione il video che passava sulla MTV degli anni d’oro è una sensazione impagagabile per chi adolesceva nei 90’s.

…e poi arriva la TV Senza canone RAI

Fu così che questa startup italiana, nixev.com, ha ideato il televisore da soggiorno senza la “televisione”: questo televisore è basato su Android, ha tutte le entrate video e le uscite audio standard, ma non ha il ricevitore standard per l’antenna.

La startup ha però deciso di fare un passo in più: la burocrazia per disdire il canone è abnorme e potrebbe scoraggiare anche i più pazienti, l’azienda ti viene in aiuto e ti fornisce tutto quello che ti serve per agevolare il processo di richiesta di esenzione.
Quindi, 2 click sul sito e finalmente non paghi più il canone.

Bene per la casa, ottimo per chi ha un’attività commerciale.

Il prezzo è allineato alla media della categoria, quindi la feature di “non pagare il canone RAI” non ha un contraccolpo sul portafoglio, anzi nell’arco degli anni è come se lo pagassi molto meno il televisore stesso.

Questo televisore potrebbe far tirare un sospiro di sollievo anche ai negozi che si vedono costretti a comprare un televisore unicamente per far passare le loro promozioni, e non per guardare le repliche di Non è la RAI.

Per tutti gli approfondimenti —> https://nixev.com/